Home » Tutorial » Coloranti alimentari

Coloranti alimentari

colorantiI coloranti alimentari ahimè sono un qualcosa del tutto imprescindibile dal Cake Design, dal momento che tanta parte del fascino di queste monumentali creazioni di pan di spagna, pasta di zucchero e crema al burro deriva proprio dalla gamma di colori delle loro splendide decorazioni. Grazie al Cake Design il dolce si trasforma quasi in un quadro, se non addirittura in una fotografia, di soggetti reali e in quanto tale deve riprodurne fedelmente anche tutti i colori. So che l’argomento coloranti è sempre un po’ spinoso, soprattutto tra le mamme che tendono alcune volte a demonizzarli, ma non è assolutamente nelle mie intenzioni installare in questa sede una discussione sulla nocività o meno dei coloranti alimentari, tanto più che comunque con buona volontà e spirito di ricerca, per i più diffidenti, si possono trovare ormai in negozi specializzati dei coloranti del tutto bio, ma su questo ritorneremo più in là.

I coloranti alimentari si presentano sotto diverse forme:

  • liquidi
  • in polvere
  • in pasta/gel
  • spray
  • pennarelli alimentari

colores

Gli utilizzi che se ne possono fare sono svariati e in linea generale ad ogni materia da lavorare (pasta di zucchero, marzapane, crema al burro, fiori in pasta di gomma, etc.) corrisponde un tipo di colorante che meglio si adatta e da una resa migliore.

Tendenzialmente quelli con una resa diciamo “più solida” sono quelli che vengono definiti in pasta o in gel. Sono quelli che meglio si adattano alla colorazione della pasta di zucchero (sugar fondant) ed essendo molto concentrati è sempre meglio aggiungerli poco alla volta con un piccolo stecchino alla pasta bianca, lavorandola energicamente con le mani per amalgamare bene il tutto, aggiungendo in più fasi se necessario altro colore per raggiungere la tonalità desiderata. Il colore in pasta ben si adatta anche alla lavorazione del marzapane e degli impasti delle torte (cake batters) per quest’ultimi possono andar bene anche quelli liquidi.

I colori in polvere invece funzionano bene per colorare le varie farciture, quelle che in inglese vengono definite frosting, ossia creme a base di zucchero al velo, burro o formaggio cremoso e vengono inoltre utilizzati, stesi col pennello come se davvero si trattasse di quadri da dipingere, per dare le sfumature finali e gli effetti morbidi soprattutto nella colorazione di fiori in pasta di zucchero e di gomma.

I coloranti spray sono in genere utilizzati per dare effetti metallizzati (oro,argento, bronzo) oppure perlescenti.

Infine ci restano i pennarelli alimentari, in commercio se ne trovano di due tipi: i pennarelli veri e propri in tutto simili a quelli da disegno (il più comunemente usato è quello nero per i dettagli che necessitano precisione) oppure le pennine gel (coloured icing gel pens) ossia dei piccoli tubettini col beccuccio di gel colorato pronte all’uso.

Un problema che chi si cimenta nel Cake Design avrà riscontrato sicuramente è quello con la resa del colore nero e del colore rosso. Personalmente ho fatto vari tentativi ed esperimenti, per il nero mi sono trovata bene con il colorante in polvere nero assoluto per tingere sia il marzapane che un classico buttercream frosting, sembra strano perchè all’inizio della lavorazione sembra più che altro un verde muffa, ma man mano che si va avanti ad impastare diventa del colore giusto. Per la pasta di zucchero o la glassa invece preferisco usare un nero assoluto in gel e la stessa cosa vale per il rosso che altrimenti con i colori liquidi non arriva mai ad essere un bel rosso acceso,ma anzi, ha un aspetto un po’ slavato.

absblack

Check Also

Sac a poche di carta da forno

Il Sac a poche è uno strumento fondamentale per l’arte del Cake Design in quanto ...

2 comments

  1. Io per ora ho usato solo coloranti in polvere per colorare le creme. Ottimo e mi trovo molto bene su: http://www.zuccheroevaniglia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *